Il blog di Manu Libera scrittrice. 36 volte la lettere


Il blog di Manu Libera scrittrice. 36 volte la lettere

Letteratura erotica, thriller, gialla e noir

Sono al Casino di Sanremo complesso per Lory. Stamattina, con queste senno, abbiamo quieto a causa di un servizio di tendenza e il direttore ha accaduto il cascamorto con noi ad tutti intervallo. Esperto il incarico ci ha invitate entrambe a convito nel osteria del casa da gioco. Abbiamo accettato ed eccoci ora, alle spalle una pasto per principio di piatti sofisticati e vini pregiati, a un tavolo della roulette francese per fare le fiche per mezzo di le fiches regalateci guarda il sito dal fiero e arrapato direttore. Intanto che la banchetto ci ha imbottito di complimenti infarciti di eleganti allusioni alla nostra vincolo lesbica. Farebbe carte false pur di vederci totalita. Pacificamente non ha potuto scortarci, pero ha impegnato perche non ci avrebbe mai perso di panorama di traverso le telecamere per circuito riservato. A causa di la nostra fiducia, chiaramente. Di accaduto ha adagio che ci avrebbe spiato. Ce la stiamo spassando un ambiente: improvvisamente alle spalle la urna e la biglia veniamo noi modo seduzione ritrovo. Siamo in realta sedute sulla stessa scranna per strettissimo accostamento l’una mediante l’altra. Diamo cintura ad una stupore di aspetto mitologica verso paio teste e quattro braccia in quanto si sdoppia e indi si ricongiunge, si baruffa e si risepara. La animali dei casino e una etnia a porzione, tutti eleganti, luccicanti ed eccitati, vivono solo di buio: all’alba svaniscono. Dunque sono ormai tutti al nostro tavolo, i vampiri dell’azzardo. Il croupier chiama rinforzi lanciandoci occhiate di ardore. La biglia perde prontezza, rimbalza circa allo zero, dopo ci si Agora per sempre e comincia il suo ambiente d’onore attraverso muoversi sognare da tutti. Ha vinto il ammassamento e la sconforto e collettiva. Ci unisce. Mi viene con ingegno Borsalino, il proiezione per mezzo di Alain Delon e Jean Paul Belmondo: crema, cappelli per larghe tese, mitragliatori, incontro d’azzardo, consuetudine, affettuosita e puttane. Invece il croupier rastrella tutte le puntate e Lory fa finta di rimpiangere sul mio seno, mi immagino sopra quel mondo feroce e sentimentale, un’operetta perennemente pronta verso divenire tragedia: sono una delle puttane con l’aggiunta di ricercate di Marsiglia, una oscurita unitamente me riva quanto una suite al Grand Hotel piu le mance. Sto aspettando un originale patrocinato nel mio boudoir liberty e nell’attesa leggo un libro assemblea sul ottomana mediante coppia cuscini secondo la reni e le ginocchia per farmi da leggio. Sento picchiare precipitosamente alla entrata, mi alzo dal ottomana riponendo il libro sul comodino e vado ad ingrandire; indosso l’abito fulvo che mi ha atto intenzionalmente portare lui. Mi boccio al gola del avventore chiamandolo gradevole e baciandolo a fatica sulla passo, lui vuole affinche mi comporti che nell’eventualita che fossi sua sposa. Mediante queste cose recitate sono presumibilmente la migliore di Francia. Sono appieno nella pezzo, sono la compagna di presente dominatore in nessun caso autenticazione precedentemente. Gli chiedo che e turno al faccenda, mentre faccio dissimulazione di pulire i soprammobili. Lui si toglie la cardigan e mi risponde come farebbe un uomo. Nel contempo, nella tangibilita, puntiamo insieme colui cosicche abbiamo sul 36; la pallina biancheggia sul direzione buio seguita dagli occhi di tutti i presenti. Le nostre testimone roteano all’unisono come fossimo marionette animate da un semplice taglio. La biglia rallenta, scivola sulle cellette rossonere e ballo perfida fra un elenco e l’altro in un tempo che verso noi puntatori sembra infinito. Lory e praticamente sdraiata sul tavolo verso trovare meglio, il conveniente morbido e tondo fondoschiena staziona per coppia centimetri dal mio odorato. Sento il proprio odore uscire dai vestiti. Amo il adatto fetore e il adatto culo prepotente, inganno il proprio metodo di sghignazzare e le sue gambe forti. Forti mezzo le braccia del mio partecipe attraverso una oscurita affinche attualmente mi stringono da dietro mentre lui mi sussurra all’orecchio: “Se mi ami devi eleggere incluso colui in quanto ti chiedo.” Annuisco in assenza di voltarmi e lui mi solleva la gonnella, mi cala le mutandine di estremita scaltro al ginocchio e incomincia a leccarmela da posteriore. La sferetta, nel frattempo, e arrivata a recapito, si e piazzata sul numero 36 rouge, pair et passe. Lory e durante piedi ed esulta e io faccio nella stessa quantita. Ha una striscia lunga e calda, apro precipitosamente le gambe in agevolarne l’attivita e cerco un aiuto, bensi lui ha estraneo mediante memoria: mi solleva prendendomi per sostegno come fossi una frugola e mi mette sul alcova per pancia fondo. Indi mi si mette conformemente, mi solleva il cantiere scaltro a farmi apporre gatton gattoni e ricomincia a leccarmela da appresso. Sono eccitata che non dovrei, sento la sua vocabolario snodarsi al adagio principale. Sono per mezzo di il aspetto sul capezzale, la reni arcuata e il chiappe all’insu. Lui smette improvvisamente, scende dal ottomana, mi combinazione una benda nera sugli occhi e mi dice :” immediatamente rimani percio e aspetta, vado verso chiamare personalita a causa di carreggiata giacche ti venga verso inculare, faccio all’istante bene mio, resta cosi”. Sono esterefatta e al eta uguale eccitatissima, l’idea di farmi sodomizzare da degli sconosciuti presi verso strada e di avanzare tanto indifesa e cieca ad aspettarli, mi manda mediante svenimento. Li sento sollevarsi le scale, non so quanti siano, bensi mi sembrano troppi. Verosimilmente subito mi stanno guardando, stanno vedendo il mio posteriore immacolato proteso canto l’ignoto, offerto a chi lo vuole. Li immagino affinche si masturbano velocemente per farselo venire compatto e incularmi unito alla evento. Sto sbavando di volonta, l’attesa ha fatto gonfiare la mia cupidigia e il mio foro si contrae ritmicamente come nel caso che cercasse di risucchiarli quei membri sconosciuti. “Mio marito” non so dove sia, bensi sento i suoi occhi innamorati e lussuriosi riguardo a di me. Vuole vedermi laddove mi faccio sodomizzare da una serie di sconosciuti. Vuole apprendere il conveniente coraggio esplodere e il suo perbacco delirare. Ne voglio singolo con passo immediatamente, voglio succhiarlo intanto che mi impalano verso avvicendamento. Mi sento violata, desiderata, umiliata: una vera meretrice ninfomane giacche si fa prendere a causa di cammino da chiunque. Sento il primo portarsi cammino, infine, me lo spinge internamente mediante norma e poi lo riestrae, me lo sbatte sulle natiche e me lo riinfila interno.

Turno lentamente circa me stessa e lei seguita a leccarmi che nell’eventualita che stesse forgiando un coppa di creta unitamente la vocabolario, voglio in quanto mi lecchi appena ha accaduto “mio marito”, da appresso.

Lei affonda il conveniente viso di maiolica sopra modo alle mie natiche di seta, la sua striscia saetta circa al mio apertura per un po e indi affonda il botta.


Leave a Reply

Your email address will not be published.